Comunicato stampa Droni Ticino dopo l’incidente in Val Verzasca

Qui di seguito il comunicato stampa del Presidente di Droni Ticino, Ermanno Pasquali.

I DRONI SONO UNA RISORSA

Lo scorso 25 maggio in Valle Verzasca si è verificato un episodio dai contorni piuttosto confusi, che è stato dato frettolosamente in pasto alla stampa ticinese come  “scontro tra un elicottero e un drone”.

In realtà gli elementi a disposizione dei mass media, pubblicati senza esercitare alcuna valutazione critica o di attendibilità, lasciano spazio a varie interpretazioni, tra le quali quella della collisione in volo con un drone privato parrebbe non sufficientemente documentata.

Certo è che un elicottero, non meglio identificato, è atterrato con un danneggiamento ad una pala del rotore principale (un bel costo per l’assicurazione) ma lasciateci notare che le circostanze esposte dai media contengono elementi piuttosto insoliti, quindi da verificare con molta attenzione.

Il gran parlare che se ne è fatto è però un valido spunto per una riflessione responsabile.

Volare, con un aereo, con un elicottero o con un drone è in ogni caso una occupazione dello spazio aereo, che può e deve essere fatta “semplicemente” osservando le regole che esistono da molti decenni.

Tra le nostre montagne, nelle nostre valli, è frequente incrociare lo sguardo con un elicottero che si muove per lavoro, per soccorso, per turismo.

Vediamo spesso anche alianti, paracadutisti, aerei privati ed aerei di linea.

Nella quasi totalità dei casi chi pilota questi velivoli lo fa “a vista”, così si dice nel gergo aeronautico, poiché in prossimità del suolo non ci sono altre possibilità.

A tutti i piloti sono note le quote, le distanze e le condizioni meteo che consentono di volare e quali siano gli accorgimenti e gli obblighi per evitare collisioni.

Proprio per rendere disponibile a tutti questo piccolo patrimonio di informazioni salvavita, l’associazione Droni Ticino è nata anni fa e svolge attività formative per chi si accinge a prendere il volo con un drone.

La prudenza si basa sulla competenza: ciascuno può svolgere l’attività che desidera, in totale sicurezza, se è pienamente consapevole di ciò che può e ciò che non può fare, così come di ciò che deve e ciò che non deve fare per muoversi nello spazio aereo che gli è concesso.

La formazione che offriamo parte dalle nozioni di base di aerodinamica, attraversa gli aspetti tecnologici e tecnici, analizza la normativa, rende partecipi della sicurezza del volo, addestra al pilotaggio.

Ecco perché ci sentiamo di rivolgere una esortazione all’opinione pubblica a non creare un capro espiatorio a carico dei piloti di droni, solo per paura del nuovo, ed una esortazione a chi intende servirsi di un drone ad informarsi, a formarsi e ad aggiornarsi, anche attraverso le attività che da anni andiamo svolgendo e promuovendo.

I droni sono una risorsa in molti settori ed in molte professioni, per questo a livello federale il loro utilizzo e la loro sperimentazione sono incoraggiate dall’UFAC, per mantenere la Svizzera all’avanguardia nel settore.

Ermanno Pasquali

Presidente Droni Ticino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *